Surf and turf

Surf and turf

Tempo di preparazione:

Sopra i 60 Minuti

Informazioni nutrizionali:

635kcal / per porzione

Portata:

Secondo

i

Area geografica:

Stati Uniti

Impatto ambientale:

Very low (2.96kg CO2 eq) i

Ricetta in partnership con

Questo piatto porta in tavola i sapori del mare e della terra accompagnati da un’insalata di pasta all’insegna della fusione tra culture. La classica bistecca americana si trasforma in una tartare di filetto di manzo più raffinata. L’aragosta, altro ingrediente classico del Surf and Turf, viene semplicemente cotta al vapore e tutto il suo sapore concentrato nella salsa. La combinazione di crostacei e carne rossa, forse in passato dettata dalla necessità, qui è rivisitata per andare incontro ai gusti di oggi.

Ingredienti per porzione

  • Pasta integrale 320 g
  • Prezzemolo 20 g
  • Cipolla rossa 120 g
  • Sedano 210 g
  • Origano 4 g
  • Pepe nero 4 g
  • Bevanda di mandorle 18 g
  • Sale 0,8 g
  • Olio di colza 40 g
  • Aragoste (300/350 g) 2
  • Olio evo 20 g
  • Aglio 70 g
  • Cipolla bianca 250 g
  • Finocchio 150 g
  • Carote 335 g
  • Brodo di pesce 250 g
  • Brandy 50 g
  • Brodo di pollo 1.100 g
  • Carote viola 200 g
  • Dragoncello 20 g
  • Aneto 20 g
  • Filetto di manzo 150 g
  • Salsa Worcestershire 10 g
  • Senape in grani 5 g
  • Prezzemolo tritato 10 g
  • Capperi 5 g

Preparazione

1.

Separa le chele e le code delle aragoste, cuoci le chele per 6 minuti in un forno a vapore o in acqua bollente, quindi raffreddale in acqua ghiacciata.

2.

Cuoci le code per 4 minuti in un forno a vapore o in acqua bollente, quindi raffreddale in acqua ghiacciata.

3.

Togli i gusci dalle chele e dalle code e riponi in frigorifero.

4.

Lava tutte le verdure. Taglia la cipolla, il finocchio, 135 g di carote, l’aglio in cubetti di 2,5 cm.

5.

In una padella larga, scalda l’olio extravergine di oliva, aggiungi le verdure e lasciale appassire, quindi aggiungi anche i gusci delle aragoste.

6.

Versa il brandy sui gusci e le verdure, fiammeggiali, quindi versa il brodo e lascia cuocere lentamente la salsa per due ore.

7.

Filtra la salsa con un colino a maglie fini e lasciala ridurre finché sarà addensata e piena di sapore, poi mettila da parte.

8.

Taglia finemente il filetto di manzo, mettilo in una ciotola capiente e condiscilo con la salsa Worcestershire, la senape, 10 g di prezzemolo tritato e i capperi tritati. Riponi la tartare in frigo.

9.

Cuoci la pasta in acqua bollente salata e raffreddala sotto l’acqua corrente fredda.

10.

Prepara una maionese mescolando la bevanda di mandorle, sale q.b. e 40 g di olio di colza.

11.

Trita la cipolla rossa e mettila in una ciotola.

12.

Sbuccia il cetriolo e taglialo a piccole losanghe, mescolalo con cipolla, maionese, origano e 20 g di prezzemolo tritato.

13.

Insaporisci l’insalata di pasta con pepe nero macinato al momento.

14.

Pela le restanti carote arancioni e le carote viola.

15.

Tagliale a fettine di 0,5 cm avendo cura di tenerle separate.

16.

Lessa i due tipi di carote in due pentole diverse fino a quando saranno tenere.

17.

Deponi la tartare di manzo su un piatto di portata, dandole la forma con un coppapasta. Sopra disponi le code tagliate sottili.

18.

Adagia le carote lessate e alcuni pezzi delle chele da un lato e guarnisci con le foglie di aneto e dragoncello freschi.

19.

Condisci con la salsa di aragosta calda e servi con l’insalata di pasta come contorno.

Impatto ambientale

Special recipe

Dettagli

Per porzione:

2.96kg CO2 equivalente i

Impronta di carbonio



Per non pesare troppo sull'ambiente, ti consigliamo di rimanere entro 1 kg CO2 equivalente ad ogni pasto, considerando tutte le portate consumate. Ricorda che è più probabile che i primi piatti abbiano un impatto ambientale minore rispetto ai secondi e che i contorni di verdura pesano in genere molto poco sull'ambiente.

Anche se alcune delle nostre proposte eccedono il valore consigliato di 1 kg CO2 equivalente per pasto, non significa che non vadano mai preparate, perché il bilancio complessivo è quello che conta: un'alimentazione sana e amica dell'ambiente, applicata regolarmente e nel lungo periodo compensa anche i piatti più impattanti, se consumati saltuariamente.