Cheeseburger e verdure sottaceto

Cheeseburger e verdure sottaceto

Tempo di preparazione:

Tra 30 e 60 Minuti

Informazioni nutrizionali:

747kcal / per porzione

Portata:

Secondo

i

Area geografica:

Stati Uniti

Impatto ambientale:

Very low (2.43kg CO2 eq) i

Ricetta in partnership con

In un cheeseburger ci sono alcuni ingredienti essenziali che non possono mancare: tra questi sicuramente le verdure sottaceto, che simboleggiano il desiderio di fermare il tempo e godere di qualche prodotto dell’orto in qualsiasi stagione dell’anno. Mettiamoci alla prova con questa geniale invenzione!

Ingredienti per 4 porzioni

  • Hamburger a basso contenuto di grassi (80 g ciascuno) 320 g
  • Formaggio cheddar 80 g
  • Lattuga 40 g
  • Pane integrale per hamburger 400 g
  • Pomodori 400 g
  • Senape in grani 20 g
  • Zucchero di canna 40 g
  • Acqua 40 g
  • Aceto di vino bianco 120 g
  • Ravanelli 40 g
  • Cetrioli 200 g

Preparazione

1.

Lava tutte le verdure.

2.

Prepara uno sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero di canna, aggiungi la senape in grani e l’aceto e lascia raffreddare la miscela.

3.

Sbuccia il cetriolo avendo cura di lasciare metà della buccia, quindi taglialo a rondelle di 1,5 cm.

4.

Taglia a metà i ravanelli, mescolali con le rondelle di cetriolo e il liquido agrodolce e versa il preparato in un sacchetto per sottovuoto o in un vasetto, lasciandolo marinare per almeno una notte.

5.

Affetta i pomodori e monda l’insalata.

6.

Cuoci l’hamburger sulla griglia, distribuisci uniformemente il cheddar grattugiato sulla superficie e lascialo sciogliere.

7.

Tosta il pane.

8.

Crea il cheeseburger assemblando tutti gli elementi.

9.

Servilo con le verdure sottaceto a parte.

Impatto ambientale

Special recipe

Dettagli

Per porzione:

2.43kg CO2 equivalente i

Impronta di carbonio



Per non pesare troppo sull'ambiente, ti consigliamo di rimanere entro 1 kg CO2 equivalente ad ogni pasto, considerando tutte le portate consumate. Ricorda che è più probabile che i primi piatti abbiano un impatto ambientale minore rispetto ai secondi e che i contorni di verdura pesano in genere molto poco sull'ambiente.

Anche se alcune delle nostre proposte eccedono il valore consigliato di 1 kg CO2 equivalente per pasto, non significa che non vadano mai preparate, perché il bilancio complessivo è quello che conta: un'alimentazione sana e amica dell'ambiente, applicata regolarmente e nel lungo periodo compensa anche i piatti più impattanti, se consumati saltuariamente.