DAIKON E MANZO SALTATI E SFUMATI CON MIGLIO

DAIKON E MANZO SALTATI E SFUMATI CON MIGLIO

Tempo di preparazione:

Tra 30 e 60 Minuti

Informazioni nutrizionali:

496kcal / per porzione

Portata:

Secondo

i

Area geografica:

Asia Orientale

Impatto ambientale:

Very low (1.92kg CO2 eq) i

Ricetta in partnership con

Questa è una versione moderna della ricetta della Kinpira. Il metodo di cottura è quello tradizionale, ma il daikon e il macinato di manzo esprimono l’evoluzione della cucina giapponese.

Ingredienti per 4 porzioni

  • Daikon 1 kg
  • Carne di manzo macinata 280 g
  • Foglie di daikon q.b.
  • Sake 48 ml
  • Salsa di soia scura 28 ml
  • Zucchero 16 g
  • Olio di canola 20 ml
  • Miglio 240 g

Preparazione

1.

Pela il daikon e taglialo a fettucce di 4 cm.

2.

Taglia le foglie di daikon a pezzetti di 0,5 mm. Lavale accuratamente.

3.

Metti la carne macinata in acqua bollente. Scolala con un colino in acciaio inox.

4.

Versa un po’ di olio di canola in una casseruola e fai soffriggere il daikon a fuoco alto. Aggiungi la carne e le foglie di daikon. Fai saltare il tutto.

5.

Aggiungi il sake, lo zucchero e la salsa di soia. Completa la cottura fino a quando il liquido sarà completamente evaporato facendo attenzione a non bruciare gli ingredienti.

6.

Cuoci il miglio in una pentola a pressione con 480 ml di acqua e 6 g di sale per 20 minuti da quando inizia a bollire.

7.

Servi la carne di manzo accompagnata dal miglio al vapore.

Impatto ambientale

Special recipe

Dettagli

Per porzione:

1.92kg CO2 equivalente i

Impronta di carbonio



Per non pesare troppo sull'ambiente, ti consigliamo di rimanere entro 1 kg CO2 equivalente ad ogni pasto, considerando tutte le portate consumate. Ricorda che è più probabile che i primi piatti abbiano un impatto ambientale minore rispetto ai secondi e che i contorni di verdura pesano in genere molto poco sull'ambiente.

Anche se alcune delle nostre proposte eccedono il valore consigliato di 1 kg CO2 equivalente per pasto, non significa che non vadano mai preparate, perché il bilancio complessivo è quello che conta: un'alimentazione sana e amica dell'ambiente, applicata regolarmente e nel lungo periodo compensa anche i piatti più impattanti, se consumati saltuariamente.